Virtù ed Onore

Intervista al GM IP CHING a cura di Master Ron Heimberger

Il Grand master Ip Ching, uno di quattro Grandmasters di Wing Chun vivente, vive in Mongkok, Kowloon, Hong Kong, proprio nella casa dove suo padre Ip Man, morì.
Grandmaster Ip Ching è l'erede della tradizione e del Wing Chun di suo padre benchè non molto conosciuto (questo è dovuto in gran parte alla sua umiltà al fine di evitare troppe attenzioni). Durante gli ultimi dieci anni di vita del padre, Ip Ching visse e si è addestrò con suo padre, sotto il suo occhio vigile: Ip Ching ha imparato il sistema del Wing Chun.
In una intervista esclusiva, Ip Ching rispose alle domande di Master Ron Heimberger riguardo Ip Man e la tradizione del Wing Chun che lui ha così orgogliosamente incarnato.

Master Ron Heimberger:
Quando Chan Wa Shun cominciò ad insegnare a suo padre, Ip Man?

Grand master Ip Ching:
Chan Wa Shun aprì la sua scuola di kung fu nell’edificio del clan della famiglia Ip in Fatshan solamente dopo la morte di Leung Jan. In questo edificio c’era una grande stanza dove erano appese diverse targhe in memoria degli antenati della famiglia. Fu proprio in quella stanza dove mio padre, Ip Man, vide per la prima volta praticare il Wing Chun Kung Fu. All’età di dodici anni, Ip Man, andò da Chan Wa Shun e chiese di poter imparare il Wing Chun. Questi gli rispose che una persona ricca o comunque proveniente da una posizione economica agiata avrebbe creato degli studenti poveri nel Wing Chun. Siccome Chan Wa Shun insegnava nell’edificio della famiglia Ip non potè semplicemente rifiutare la richiesta di Ip Man, quindi pur con riluttanza accettò.
Tuttavia gli chiese 600 monete di argento per divenire suo studente. Questa somma sarebbe bastata per comprare diverse case di lusso! Chan Wa Shun sapeva che per un ragazzo di dodici anni sarebbe stato impossibile racimolare una tale somma. Sperando che questo lo scoraggiasse, gli diede sei mesi di tempo per procurarsi il denaro.
Quando mio padre gli portò l’intera somma, Chan Wa Shun ne fu incredibilmente sorpreso e, temendo che il ragazzo avesse rubato quel denaro, volle immediatamente vedere il padre. Mio nonno gli spiegò che fu lui a dare i soldi al ragazzo così avrebbe potuto imparare il suo kung fu; da quel giorno Ip Man divenne ufficialmente allievo di Chan Wa Shun.
In totale, Chan Wa Shun insegnò solo a 16 persone. Il Dei Si Hing era Ng Cheung So e il Si Dei o fratello più giovane era Ip Man. Ip Man imparò direttamente da Chan Wa Shun per tre anni prima che Chan morisse (sebbene molte persone affermarono che Leung Jan insegnò il Kung Fu solo a tre persone).

Master Ron Heimberger:
Quando Ip ha Man andò ad Hong Kong e come fece ad incontrare Leung Bik?

Grandmaster Ip Ching:
Ip Man andò ad Hong Kong all'età di 17 anni e frequentò il liceo a Saint Stephens College. Al tempo gli inglesi, comandavano ad Hong Kong ed usavano poliziotti Indiani e Pakistani. I poliziotti non erano molto tolleranti verso i cinesi e, spesso, piuttosto ostici nei loro confronti. Un giorno, sulla strada per andare a scuola, Ip Man ed un compagno di classe incontrarono per caso un poliziotto indiano che stava percuotendo una signorina cinese. Entrambi chiesero all'ufficiale se fosse una ladra o se avesse commesso qualche reato in questo caso il poliziotto avrebbe avuto ogni diritto di prenderla in custodia, ma anche se fosse stata una ladra, non avrebbe avuto il diritto di percuoterla. In verità quella signorina non aveva commesso nessun reato. Il poliziotto abusava crudelmente della sua autorità. L'ufficiale, vedendo che Ip Man era appena un ragazzo, diede un colpo ad Ip Man. Sfortunatamente per il poliziotto, Ip Man aveva quattro anni di Kung Fu alle spalle. Ip Man rispose agli attacchi del poliziotto con quello che sembrò al suo compagno di classe essere un movimento molto semplice, ma il poliziotto cadde a terra con la faccia sanguinante.
Ip Man ed il suo amico corsero rapidamente a scuola.
Il compagno di Ip Man raccontò l’accaduto ad un anziano gentiluomo che abitava nel suo stesso edificio. L’anziano gentiluomo, proveniente anche egli da Fatshan, domandò al giovane di mostrargli quello che Ip Man aveva fatto. Quando vide i movimenti, l’anziano gentiluomo chiese al ragazzo di invitare Ip Man per poterlo conoscere.
Il giorno successivo Ip Man ed il suo amico andarono dall’anziano gentiluomo che chiese ad Ip Man quale tipo di Kung Fu avesse studiato a Fatshan. Ip Man rispose quello che era il migliore Kung Fu del mondo ed anche se gli avesse detto il nome non avrebbe capito.
Dopo una piccola discussione, Ip Man si calmò e disse all’anziano gentiluomo che si trattava del famoso Kung Fu chiamato Wing Chun. L’anziano gentiluomo replicò che ne aveva sentito parlare e c'era una persona chiamata Chan Wa Sheun che insegnava in quella zona. L’anziano gentiluomo domandò ad Ip Man di mostrargli la forma Siu Lim Tao. Dopo la dimostrazione questi disse, < eh, non va bene>. Questo non rese Ip Man molto felice perché sentiva di praticare il migliore Kung Fu del Mondo.
Allora l’anziano gentiluomo domandò ad Ip Man di eseguire la forma Chum Kiu.

(Si deve ricordare che a quel tempo il rispetto tra giovani ed anziani era più sentito che ai nostri giorni.) Ip Man fu ovviamente scontento di questa richiesta, tuttavia acconsentì. Durante tutta la sua dimostrazione l’anziano signore scuoteva continuamente la testa dicendo, <non va bene.> Questo rese Ip Man veramente infelice. A questo punto l’anziano gentiluomo domandò ad Ip Man di dimostrare la forma Biu Gee. Ip Man non voleva che quel vecchio sapesse che non conosceva ancora la forma Biu Gee e gli rispose, < non mi sento di doverle mostrare questa forma.>
Allora l’anziano gentiluomo chiese se Ip Man avesse voluto fare del Chi Sau con lui. Ip Man acconsentì felicemente pensando di poter dare finalmente una lezione al vecchio. Ip Man lanciò un pugno, l’anziano gentiluomo lo bloccò con semplicità e spinse Ip Man di lato. Ip Man si rialzò e cercò di guarire il suo orgoglio ferito con un altro pugno. Ancora una volta l’anziano gentiluomo lo bloccò e lo rigettò lateralmente al suolo. Ip Man si rialzò e andò via furiosamente.
Il giorno successivo l’amico di Ip Man gli riferì che il l’anziano gentiluomo avrebbe voluto rivederlo ma Ip Man rispose di non volere avere niente a che fare né con lui nè con quel vecchio. L'amico riportò all’anziano gentiluomo la risposta di Ip Man. Questi disse al ragazzo di fargli sapere che lui era Leung Bik. Il giorno successivo amico di classe di Ip Man gli riportò quello che l’anziano gentiluomo gli aveva detto. Appena saputo questo, Ip Man balzò in piedi ed andò direttamente alla casa di Leung Bik. Ip Man era eccitato perché Leung Bik era il suo Si Pak (zio più vecchio, il figlio più giovane dell'insegnante del suo insegnante, Leung Jan).

Master Ron Heimberger:
Sapendo che Leung Bik ricevette l’intero sistema Wing Chun da suo padre Leung Jan, che tipo di relazione ci fu tra Ip Man e Leung Bik?

Grandmaster Ip Ching:
Ip Man visse con Leung Bik per cinque anni e imparò l’intero sistema di Wing Chun.
Per tutta la sua vita, Ip Man fece riferimento a Leung Bik come Si Pak.
Sebbene entrambi suoi insegnanti praticassero lo stesso Kung Fu avevano sistema d’insegnamento diverso. Chan Wa Shun fu un uomo relativamente ineducato le cui metafore e la loro comprensione erano “più grezze della terra stessa”, insegnate con un linguaggio volgare. In opposizione Leung Bik era molto colto ed educato le sue metafore ed i principi del wing chun erano plasmati dalla filosofia. la sua comprensione dei principi fu più profonda del fratello più giovane di Kung Fu Chan Wa Shun. Quando Leung Bik morì, Ip Man tornò a Fatshan per aiutare i suoi fratelli di Kung Fu con la conoscenza che aveva guadagnato in Hong Kong.

Master Ron Heimberger:
Nel 1942, Ip Man tornò a Hong Kong per evitare il regime comunista del continente. Dopo molti anni di insegnamento ed di lotta, Ip Man portò il Wing Chun alla ribalta e diede al pubblico un dono incredibile. In qualità di figlio, come definisce l’eredità di Ip Man?

Gandmaster Ip Ching:
Il dono che Ip Man lasciò fu un’eredità di virtù ed onore della quale molte Arti Marziali oggi sono mancanti. Ip Man nacque in Cina in 1893 e cominciò il suo addestramento di Wing Chun intorno a 1903. Fu letteralmente l’anello di congiunzione tra i vecchi e i nuovi metodi.; fu il ponte che integrò i vecchi metodi di onore e virtù con un'arte marziale pubblica.
Senza Ip Man, il Wing Chun oggi si sarebbe perso. Non solo Ip Man rese popolare il Wing Chun al punto che il mondo intero volle e vuole ancora impararlo persino nelle sue forme peggiori, ma fu il solo discepolo ad imparare dal figlio di Grandmaster Leung Jan, Leung Bik. Come ho detto precedentemente Leung Jan insegnò solamente a tre persone, i suoi due figli (Leung Chun e Leung Bik) e Chan Wa Shun. Leung Chun non insegnò mai a nessuno. Leung Bik insegnò solamente ad Ip Man e questi al Grandmaster Ip Ching.
Per la sua indole portata ad evitare attenzione e per la sua umiltà Grandmaster Ip Ching è l'erede della tradizione del Wing Chun di suo padre.

Master Ron Heimberger:
Sappiamo che durante il 18th secolo, un popolo noto come Manchu regnò in Cina. Poiché il loro governo non era popolare, molti cinesi si organizzarono in società segrete, sotterranee. Queste riunioni erano di natura rivoluzionarie e la maggior parte dei frequentanti erano professionisti del Kung Fu. Il governo dei Manchu tentò di fermare queste società sotterranee. I ribelli si rifugiarono nel Siu Lim Gee famoso (Shaolin in Mandarino). Questo fece adirare il governo che inviò delle truppe armate con il compito di bruciare il tempio e di uccidere chiunque vi abitasse.
Da questo punto la storia del Wing Chun diviene leggenda. Per scopi di accuratezza storica, potrebbe narrarci la storia del Wing Chun come gliela raccontò suo padre, Ip Man?

Grandmaster Ip Ching:
Uno dei Maestri sopravvissuti alla distruzione della tempio fu Ng Mui. Ng Mui scappò alla distruzione e fuggì a Guang Sai. Durante la sua permanenza in Guang Sai, Ng Mui incontrò un uomo chiamato Yim Yee. Questo uomo aveva una figlia dal nome Yim Wing Chun. Come segno di ringraziamento per la gentilezza che la famiglia gli mostrò dandogli un luogo dove vivere, Ng Mui cominciò ad insegnare alla figlia di Yim, Yim Wing Chun quella lotta. Durate l’addestramento della ragazza, questa chiese ad Ng Mui quale fosse il nome dello stile. Lo stile non aveva ancora ricevuto un nome nel tempio e siccome Ng Mui seppe mai dove fossero gli altri Maestri, decise di chiamare lo stile come la sua alunna, Wing Chun.
Yim Wing Chun continuò imparare da Ng Mui e quando Yim Wing Chun si sposò lo insegnò a suo marito, Leung Bok Chow. Leung Bok Chow lo insegnò successivamente a Wang Wa Po , Wang Wa Po a Leung Yee Tai. Leung Yee Tai insegnò a suo nipote Leung Jan. Leung Jan fu un medico riuscito e capace medico cinese che gestì una erboristeria. Avendo un’ottima maestria nel Wing Chun, Leung Jan cominciò ad insegnare ai suoi due figli, Leung Chun, Leung Bik, e Chan Wa Shun .

Master Ron Heimberger:
Chan Wa Shun fu il Sifu riconosciuto di Ip Man , ci può dire qualcosa più su di lui?

Grandmaster Ip Ching:
Uno giorno, durante un temporale particolarmente violento, tutti i negozi della piazza del mercato chiusero prima, compresa l’Erboristeria di Leung Jan. Chan Wa Shun, un commerciante, che faceva di mestiere il cambia valuta si riparò di fronte al negozio di Leung Jan. A riparo dalla pioggia, Chan Wa Shun notò una luce che stava fuoriuscendo da una fessura del negozio di Leung Ja. Curioso, sbirciò nella bottega di Leung Jan. Guardò affascinato mentre questi stava istruendo i suoi figli nel Wing Chun. Meravigliato da quello che vide, Chan Wa Shun spiò le lezioni di Leung Jan ogni volta che potè. Alla fine implorò Leung Jan di insegnargli il Kung Fu. Poichè Leung Jan conosceva Chan Wa Shun da molto tempo e poichè conosceva Chan Wa Shun come un uomo morale e giusto, lo accettò come suo studente. Chan Wa Shun era lo studente fedele di Leung Jan ed il solo membro estraneo alla Famiglia al quale Leung Jan abbia mai insegnato.
Solo dopo che Leung Jan morì Chan Wa Shun aprì la sua scuola di Kung Fu nell'edificio della famiglia del clan Ip a Fatshan
Chan Wa Shun insegnò ad Ip Man ed una manciata di altri. Ip Man apprese l’intero sistema personalmente. A causa della discendenza marziale da Leung Bik, Ip Man avrebbe potuto chiedere il titolo di Grandmaster di Wing Chun. Ma non lo fece. Ip Man fu tutore nella virtù marziale. Considerò il suo primo insegnante il suo Sifu, sebbene avesse imparato più da suo ultimo insegnante, Leung Bik. Facendo così, ha onorato i suoi fratelli del Kung Fu, i suoi insegnanti, ed Wing Chun. Ip Man capì il ruolo della tradizione e dell’onore nel Wing Chun.