Il Comportamento nel Tong

di sifu Antonio Bacino

Al fine di aiutarvi a diventare dei praticanti di kung fu completi, abbiamo steso queste semplici norme di comportamento da adottare nel Tong ( scuola di kung fu).

Queste non sono delle norme aventi l’intento di limitare la vostra libertà, ma sono bensì dei semplici segnali posti per indicarvi la via più rapida verso la maggior consapevolezza di voi e del kung fu.

 “Per diventare degli ottimi maestri dobbiamo prima imparare ad essere degli ottimi allievi”

 1) OGNI INIZIO E FINE  LEZIONE  SI DEVONO SALUTARE I MAESTRI  CON UN INCHINO (SIA QUELLI PRESETI CHE QUELLI RAPPRESENTATI IN FOTOGRAFIA).

 2) QUANDO  CI SI RIVOLGE AD UN MAESTRO OPPUE ALL’ISTRUTTORE ( DA JO GAO IN SU) LO SI CHIAMA CON IL SUO TITOLO ED IL NOME (ES: SIFU ANTONIO, SIFU RINO).

 3) ALLE LEZIONI SI DEVE INDOSSARE LA DIVISA DELL' ’ASSOCIAZIONE.

 4) QUANDO UN MAESTRO OD UN ISTRUTTORE STA SPIEGANDO, NON LO SI INTERROMPE MA SI ASPETTA EDUCATAMENTE CHE ABBIA TERMINATO LA SPIEGAZIONE E POI GLI SI PONGONO LE DOMANDE.

 5) SEGUIRE LE BASILARI NORME DI BUONA EDUCAZIONE NEL RISPETTO DEI PROPRI FRATELLI E SORELLE DI KUNG FUN E DEI MAESTRI.

 6) PORTARE RISPETTO VERSO I PROPRI FRATELLI E SORELLE DI KUNG FU.

 7) IN CASO DI TEMPORANEA ASSENZA DEI MAESTRI O DELL’ISTRUTTORE, SARA L’ASSISTENTE ISTRUTTORE ( MAGLIA BLU) AD INIZIARE O CONTINUARE LA LEZIONE. IN ASSENZA DELL’ASSISTENTE ISTRUTTORE, SARA COMPITO DELL’ALLIEVO PIU ANZIANO (NEL KUNG FU) A SOSTITUIRLI.

 PERCHÈ  SEGUIRE LE NORME DI COMPORTAMENTO ?

Portare il dovuto rispetto ai maestri è il minimo che possiamo fare per loro, d'’altronde senza loro non saremmo certo qui a praticare il Wing Chun e sicuramente questo è già una motivazione più che sufficiente.

Grazie al lavoro di tutta la loro vita, ed a tutta la loro passione noi oggi abbiamo la fortuna di poter praticare lo stile di kung fu che ci permette di difenderci, sviluppare la nostra energia vitale, diventare delle persone migliori, ed entrare in contatto con l’ancestrale  filosofia cinese. I maestri sono diventati gli esempi viventi  della strada che porta alla maestria, seguiamoli, chiediamo a loro ed ascoltiamoli non  ci mentiranno e non si prenderanno gioco di noi.