Le Forme

Chi pratica o ha praticato il Karate si allenava eseguendo i "KATA" in cinese, nel Kung Fu vengono chiamate "FORME".
Le Forme nel Ving Tsun o Wing Chun o Wing Tsun sono sei:

GRANMASTER IP MAN FORME


3 Forme sono a mani libere:


 

SIU LIM TAO 

Siu Lim Tao significa “Piccola Idea” e rappresenta le fondamenta (o per meglio dire i principi fondamentali) del Wing Chun Kung Fu. Nella Siu Lim Tao troviamo le prime sequenze di movimenti per il combattimento corpo a corpo a mani nude dell'intero sistema del Wing Chun Kung Fu. Dentro le strutture, i movimenti, le teorie che creano le sequenze di questa forma sono celati i segreti che rendono questo stile di Kung Fu così estremamente efficace ed immediato nel combattimento. Per questo motivo, affinchè chiunque pratichi la Siu Lim Tao possa riuscire a trarne i massimi benefici, dovrà seguire ed eseguire strettamente i principi ed i movimenti insegnati da questa meravigliosa forma e, attraverso un rigoroso studio ed il seguire correttamente i principi imparati, il praticante otterrà che durante l'allenamento od il combattimento, le tecniche imparate si susseguiranno in un flusso continuo e si muoveranno all'unisono con i movimenti dell'avversario. Senza le tali conoscenze fondamentali, il praticante non sarà mai in grado di giungere all'essenza della forma, e sarà condannato ad eseguire delle sequenze di movimenti senza però riuscire ad ottenere la potenza contenuta in quest'arte. Il praticante più avanzato, allenandosi in questa forma usando la corretta respirazione, allena anche la meditazione e rinforza il Gong Lik (potenza o energia interna). La Siu Lim Tao deve essere praticata quotidianamente ponendo particolare attenzione ai seguenti punti:

  • Imparare le tecniche “una per una” e “movimento per movimento” come viene insegnata dal proprio Sifu.
  • Creare l'abitudine di collocare le parti del corpo nella posizione corretta.
  • Chiarire (o pulire) ogni punto. Ogni movimento deve rimanere flessibile, preciso e potente.
  • Coordinare e migliorare la posizione (struttura), le mani e gli occhi.
  • Non muovere la parte inferiore del corpo.
  • Usare la respirazione diaframmatica.
  • Mantenere la testa dritta e rilassare i muscoli del collo.

Principi fondamentali presenti nella Siu Lim Tao:

  • Principio dell'equilibrio.
  • Le strutture del Wing Chun.
  • La linea centrale.
  • Principio del pugno diretto.
  • Le aree (o cancelli) del corpo.
  • Il posizionamento dei movimenti difensivi ed aggressivi.
  • I triangoli del Wing Chun.
  • Il principio del cuneo.
  • L'uso del gomito in ogni movimento.
  • Studio della respirazione diaframmatica e posizionamento dell'energia.
  • Partenza dei movimenti dalla posizione originale.





 CHUM KIU

La forma Chum Kiu è la seconda forma di combattimento a mani nude che viene insegnata nel sistema del Wing Chun Kung Fu. Il suo nome significa “Cercando il Ponte” e ed è la fonte dell'abilità del praticante di Wing Chun in quanto in essa sono presenti i cambi di struttura, due tipi di calcio, un tipo di gomitata e le sezioni sono molto più dinamiche rispetto alla prima forma. Per mezzo di questa forma il praticante sarà in grado di difendersi da attacchi sia di calcio che di pugno per un raggio di 180° grazie allo studio dei passi e dei cambi di struttura. La Prima sezione della Chum Kiu si basa sullo studio della Yu-Ma (fianchi- struttura). Questo elemento è il fulcro dell'intero sistema del Wing Chun in quanto consente di connettere attivamente la parte superiore alla parte inferiore del corpo creando così un unica struttura in grado di generare una grande potenza senza compromettere la stabilità e la sincronicità dei movimenti, ma anzi, migliorandole. In questa sezione sono inoltre presenti un colpo di gomito (Pài Gèrn), cambi di struttura applicati al Bòng Sào ed uno dei quattro tipi di Giàm Sào. La Seconda sezione insegna a compiere i passi laterali a 45° insieme a movimenti di braccia e a coordinarli per mezzo della Yu-Ma. In questa sezione troviamo il calcio frontale (Tèk Ghèrk), il Bòng Sào con passo laterale, il terzo tipo di Giàm Sào, il pugno Ciòng Kìun (Inch Punch), ed il terzo tipo di Giàm Sào. La Terza Sezione insegna il principio della “potenza del lungo ponte” che permetterà al praticante di poter attaccare e difendere con potenza da ogni angolazione. In questa sequenza troviamo il passo frontale (Biu Bo-Thò Mà) il Bòng Sào basso (Dài Bòng Sào), il calcio che riallinea (Jàn Sàn -Tèk Ghèrk), i pugni con cambio di struttura (Jàn Sàn -Gèk Kìun).

Principi fondamentali presenti nella Chum Kiu:

  • Sviluppare la Yu Ma, generare una potenza maggiore con l'ausilio dell'uso dei fianchi e della struttura.
  • Incrementare la Cheung Kiu Fak Lak (Potenza del Lungo Ponte).
  • Studiare i quattro diversi tipi di Bong Sao: Go Bong sao (Bong Sao Alto), Dai Bong Sao (Bong Sao Basso), Jun San Bong Sao (Bong Sao con Cambio di Struttura), Biu Ma Bong Sao (Bong Sao con Passo (e struttura) Frontale.
  • Studiare le tre strutture con i relativi cambi di peso e passi.
  • Studiare i calci principali del Wing Chun.



BIU GEE

Il Nome di questa forma significa “Dita che Conficcano”. La forma Biu Gee (Biù Gii) è la forma della potenza del Wing Chun. Questa è l'ultima forma di combattimento a mani nude che viene insegnata all'allievo di Wing Chun. La Biu Gee immette nel praticante il concetto di forza Positiva/Negativa al fine di raddoppiare la potenza delle combinazioni di movimenti imparati nelle forme precedenti. Il movimento Kàp Gèrn presente in questa forma incarna il concetto “Premi la testa e si estende la coda, premi la coda e si estende la testa” il quale racchiude l'essenza del principio dello “Yin-Yang”. Mentre l'avambraccio viene premuto contro il corpo, il gomito viene spinto verso l'esterno e viceversa. Le tecniche maggiormente ricorrenti in questa forma letale sono le gomitate (Kàp Gèrn) e i colpi con le punte delle dita (Biù Gii Sào). La Biu Gee contiene in tutto dodici Kàp Gèrn, nessuno dei quali può essere applicato senza l'ausilio dei movimenti presenti nelle forme precedenti. Per questo motivo non si potrà comprendere appieno questa forma se non si sarà ottenuta la completa comprensione delle altre forme.

Principi fondamentali presenti nella Biu Gee:

  • Utilizzare le tecniche concatenandole l'una all'altra.
  • Usare la forza centrifuga e centripeta generata dai cambi di struttura per amplificare la potenza e la velocità dei movimenti.
  • Sviluppare potenza simultaneamente in punti e direzioni opposte.
  • Sviluppare e comprendere il tempismo.
  • L'uso del Kàp Gèrn è esclusivamente inerente al combattimento ravvicinato.


3 Forme con attrezzi

 

WOODEN DUMMY (BAMBOLA DI LEGNO O UOMO DI LEGNO)

II SEZIONE WOODEN DUMMY




FORMA DEL PALO DEI SEI PUNTI E MEZZO



BAT CHAAM DO O FORMA CON COLTELLI A FARFALLA