Sihing Luca Tusar

    Grado :   Sihing
    Nome :    Luca
    Cognome :   Tusar
    Nato il :    03/05/1984
    Città :   Pisa
    Scuola di :    Ving Tsun

Responsabile PISA.

Figlio di padre karateka e quest’ultimo allievo diretto del conosciuto M. Naotoshi Goto, all’età di 20 anni (era l’anno 2005), dopo anni dedicati allo sport di ogni genere che spaziava dal calcio, all’atletica, alla palestra, allo snowboard, decisi di avvicinarmi alle arti marziali per puro caso, invitato da amici una sera in palestra.

Ho iniziato l’arte del Wing Chun proprio quella sera.

Seguì assiduamente per tre anni il Wing Chun vecchio stile, allenandomi sotto la guida di un allievo diretto del Granmaster Kernspecht, in una federazione chiamata Pamai. Gli allenamenti erano durissimi e molto concentrati sullo stile tradizionale del Wing Chun, con concetti di base molto radicati e ben allenati.
Ne ero soddisfatto, ma quando iniziai a capire che per andare avanti in tale federazione dovevo intraprendere un percorso parallelo basato su corsi molto costosi che non avevano niente a che fare con il Wing Chun decisi e fui costretto a malincuore ad andarmene.

Deluso ma sempre in cerca della vera essenza dell’arte marziale del Wing Chun, iniziai e continuai il mio percorso nella WTOI (Wing Tsun Organization Italia) presso l’Accademia Toscana dove praticai assiduamente e soltanto privatamente per 7 anni sotto la guida di maestri nazionali e internazionali. Credevo molto in quello che facevo, e subito mi affidarono dei corsi da gestire, devo dire con non poche soddisfazioni. Elevata esperienza nell’insegnamento, ero assistente provinciale dei maestri in zona di Pisa, e ho contribuito a gestire corsi e allievi in svariate palestre.

Dopo essere diventato insegnante qualificato, nel 2014 lasciai la WTOI perché avevo la necessità di ricercare il Wing Chun più all’origine. Dopo anni la WTOI non era più la stessa, non trovavo più il Wing Chun che cercavo.

Capitai al Festival dell’Oriente a Carrara nel 2014 e incontrai Sifu Rino Bacino e Sifu Antonio Bacino. Quest’ultimo con molta umiltà mi invitò a fare CHISAO e io accettai.
Parlammo molto, e capì subito alcune cose importanti, che forse avevo trovato il Wing Chun originale.

L’autenticità e la metodologia dello stile di Ip Ching, figlio di Ip Man, mi stupì, e così decisi di partire da Pisa per La Spezia con zainetto e passione in modo costante e settimanalmente alla Ving Tsun Ip Ching Athletic Association Italia, come farebbe un allievo marziale ai tempi degli anni’60, e divenni allievo diretto di Sifu Antonio Bacino, che con grande onore mi ha accettato.

Adesso sono Responsabile della città di Pisa, dove gestisco corsi in città e in provincia.