Sifu Rino Bacino

  Grado :   Sifu
  Nome :    Rino
  Cognome :   Bacino
  Nato a :    La Spezia
  Età :   ...
  Scuola di :    Ving Tsun

 

Inizio il mio interessamento alle Arti Marziali all’età di 13 anni praticando Judo col fine di imparare a difendermi dal momento che vivevo in un ambiente di bulli che erano tutti più grandi e grossi di me.

      

Cintura Nera di Judo, allenatore ed arbitro

Nella pratica dello Judo venni "coinvolto" piacevolmente negli allenamenti interminabili ed estenuanti:l'ambiente sportivo dello Judo è bellissimo e, giorno dopo giorno, anno dopo anno il tempo passava. 

Lo Judo è stupendo, consiglio a tutti di praticarlo e/o di portare i propri figli!!

Intanto facevo pratica nei combattimenti da strada reali, nelle risse in balere e discoteche, in qualsiasi momento mi si ponesse la possibilità in più facendo il butta fuori nei locali: ero conosciuto come Judoka e la gente appena sapeva quello che praticavo,voleva provare se riusciva a battermi. Non fui imbattuto nè imbattibile ma non avevo paura di nessuno. Questa è stata la mia gioventù!! Nel provare e riprovare sistemi da strada per vincere una zuffa con i miei amici mettemmo a punto un  sistema quasi imbattibile... Purtroppo nello Judo non esiste una vera e propria difesa personale: riesci a difenderti solo se diventi abile e dopo svariati anni, inoltre c'è il problema delle "prese" problema quando ti trovi nella strada, in compenso ti fa uscire una grinta incredibile che ti aiuta anche nella vita di tutti i giorni. Lasciai lo Judo (solo fisicamente non mentalmente) a 36 anni per continuare i miei studi nella difesa personale che era stato il motivo che mi aveva spinto alle Arti Marziali. 

Cintura nera di Full Contact o Kick Boxing

nella ricerca del "sistema migliore" ho studiato Full Contact e Boxe per 5 anni. Lo Insegnai per 3  anni. Però non si riusciva a combinare tecniche di Judo col Full Contact, senza considerare la grossa preparazione fisica che serviva. Nei combattimenti si usano i guanti, paradenti protezioni varie e per strada nessuno li porta. La difesa che intendo io è quella di "Davide  contro Golia" una persona deve potersi difendere senza considerare peso, statura, sesso ed a mani nude (anche perchè per strada non puoi portare bastoni, coltelli etc etc) in più deve essere un sistema che si possa imparare in un tempo relativamente breve.

Istruttore Wing Tsun Kung Fu 

 

       

Continuai i miei studi sulla difesa personale ed un giorno nel mio girovagare da una palestra all'altra, partecipai ad un seminario e conobbi Leonard Czech ed il Wing Tsun. Il Wing Tsun somigliava molto al sistema di combattimento che avevo messo insieme ai miei amici di strada: fu un colpo di fulmine. Conoscendo il Wing Tsun, trovai quello che cercavo: una difesa immediata noncurante di peso, sesso, età, statura. Era il Leung Ting's System in Europa la European Wing Tsun Organization.

Con la WT, studiai l'Escrima del Maestro Renè Latosa col Maestro Latosa  e Bill Newman diventandone Istruttore. L'Escrima lo insegno solo a livello base (attacchi e difese) applicate nella difesa personale, l'essenziale. Devo ammettere che, nonostante, il Wing Tsun sia un Wing Chun modificato, mi ha insegnato molto... lo devo al mio sifu 

Leonard Czech col quale ebbi una grande e reciproca amicizia che dura ancora oggi, oltre ad essere stato suo assistente per diversi anni.Nella WT sono stato 10 anni circa ed ho avuto la possibilità di conoscere i Maestri di questa Associazione che, anche se ho polemizzato con loro è pur sempre stato un piacere, sono personaggi da conoscere.

 

Istruttore di Tai Qi Quan e Qi Gong 

Un giorno incontrai un vecchio amico il quale mi disse che conosceva e praticava il Tai Chi Chuan e il Qi Gong e che lo aveva studiato da un Maestro in Oriente il quale aveva risolto un problema di cancro praticando il Tai Chi Chuan. M'incuriosì e così mi feci "trascinare" in una nuova avventura. Costituemmo l'Associazione "Tai Qi Quan e Qi Gong Tradizionale" creando un gruppo di studio molto interessante confrontando la connessione tra Medicina Tradizionale Cinese (agopuntura), Medicina Indù (Pranoterapia) e la Medicina moderna in tutte le loro espressioni (il più possibile). Ho imparato moltissimo sul Qi Gong, e l'ho insegnato insieme al Tai Qi Quan stile Yang (le 24 posizioni di Pechino) e mi sono accorto di essere Pranoterapeuta.

Aprii uno Studio di Medicina Alternativa dove potei mettere in pratica le mie conoscenze.Studiai e studio ancora il Taoismo in tutte le sue emozioni ed applicazioni. Con lo Studio di medicina Alternativa ebbi degli ottimi risultati ma mi occupava troppo tempo e mi distraeva dal mio amore: il Ving Tsun. Ma il Wing Chun ha una parte energetica? si riesce a percepirla praticandolo in determinate condizioni psichiche?

Queste domande mi incuriosireno  in maniera particolare. Orientai i miei studi in quella direzione cercando anche un equilibrio psicofisico. Ne parlai con il mio sifu Leo... Avevo sentito parlare e letto di "Gon Lik" e volevo conoscerlo sino in fondo. Secondo me il Wing Chun si può praticare come Stile Interno o Esterno a seconda dell'interpretazione e preparazione che da il proprio Sifu.

Il Chi Sao.. si pratica in Meditazione? Molte Arti Marziali dicono che in un combattimento bisogna essere "vuoti" come una canna di bambù. Nei combattimenti di Judo ed in quelli da strada c'è una sensazione strana, come se la tecnica fosse fatta al di fuori della propria volontà, non meccanicamente ma in uno stato mentale particolare, come in un sogno.

Capo Istruttore Sistema LokYiu 

Fu proprio il mio Sifu Leo Czech che mi consigliò, vedendo che l'Associazione nella quale militavo mi stava stretta per le ricerche che stavo effetuando, di praticare nella  LokYu.’s System European Wing Chun Atletic Association della quale il rappresentante era un suo amico che vive in Germania in un paese vicino a Saarbrucken. Il sistema LokYiu è tradizionale, sin troppo,  tecnico e molto difficile da imparare, in più ci sono molti vincoli all'insegnamento: il sistema viene insegnato a "bicchieri" e trasmesso "a gocce" ed a discrezione dell'insegnante stesso. 

Nel tempo ho avuto la possibilità di frequentare la Famiglia Lok quando andavo ad Hong Kong per allenarmi e devo dire che sono veramente delle brave persone e ottimi tecnici ma non curano (e forse non conoscono) la parte interiore. 

Istruttore Sistema Close Range Combat di Randy Williams:

Passai dopo qualche anno nella Close Range Combat Academy di Randy Williams studiando il Wing Chun modificato. Randy Williams ha creato quest'Arte Marziale molto vicina al Jeet Kune Do tenendo in considerazione la preparazione fisica che a dire il vero non guasta ma che non tutti gradiscono. D'altra parte per conoscere un'Arte Marziale bisogna frequentarla e la  C.R.C.A. non era quello che cercavo.

Comunque potete seguire la C.R.C.A. di Randy Williams nelle cassette VHS o nei DVD che rispecchiano interamente la sua pratica ed il sistema di allenamento anche se sono tradotti male in italiano.Potete trovare questo materiale in riviste specializzate come Samurai o Kung Fu Magazine. Con quelle cassette (o DVD) potete studiare il Sistema senza la presenza di Randy Williams

Capo Istruttore Wing Chun Kung Fu Council di Ron Heimberger 

allievo e Discepolo del Gran Master Ip Ching.

Il nostro incontro fu in Italia Ron Heimberger fu nostro gradito ospite. Al primo incontro parlammo poco e ci allenammo molto e ci (ad Antonio e me) spiegò la sua "Way" che abbracciammo immediatamente: era quello che cercavamo. Anche la parte "energetica" era nei suoi programmi.Ero entusiasta come un bimbo il primo giorno di scuola e vidi Antonio più felice di me.Tutto questo mi ripagava del tempo trascorso nella ricerca. Purtroppo la vita a volte ci prepara delle brutte sorprese: nel 2008 il nostro Sifu ed amico Ron dopo una breve malattia, muore all'età di 52 anni. Continuiamo i nostri studi ad Hong Kong direttamente da Si Gung Ip Ching  che ora è il nostro Sifu. Il ricordo di Sifu Ron è sempre vivo in tutti noi. Nel corso dei miei studi nel Wing Chun mi sono allenato, ed ho cercato solo i migliori Maestri ed allenatori,che riuscivo a contattare, che mi hanno aiutato a capire ed interpretare il Wing Chun nel bene e nel male. Ho avuto la fortuna di avere un lavoro autonomo che mi lasciava libero nel  pomeriggio, coadiuvavo in palestra con un mio grande amico e Maestro Franco Novasconi ed ho aperto Corsi per sponsorizzare i miei studi. 

Tra i vari sifu di Wing Chun ho conosciuto diversi Maestri che si rivelarono dei pazzi, ottimi praticanti  ma pazzi, arroganti, prepotenti e maleducati (qualcuno ha veramente problemi psichici)  e questo è uno dei motivi per il quale ho cambiato diverse Associazioni e Maestri che non voglio neppure menzionare. Purtroppo, se posso dire così, la mentalità del Judoka mi accompagna da tutta la vita: quando praticavo Judo non esistevano segreti nell'insegnamento, tutto era chiaro, nitido  e semplice, ogni tecnica era spiegata nei minimi particolari ed allenata, i rapporti con Maestri ed allievi erano veramente valori giusti.Quando entrai in certe realtà molto differenti dove l'allievo era considerato uno sponsor del Maestro mi portavano a diventare insofferente con quei personaggi che si credevano dei semidei che sono riuscito ad allontanare.

Il Maestro Franco Novasconi 6° Dan Judo